15/12/2014: Reati violenti

REATI VIOLENTI: LA COMMISSIONE EUROPEA DEFERISCE L'ITALIA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA PER NORMATIVA INSUFFICIENTE SULL'INDENNIZZO DELLE VITTIME DI REATO


12/03/2012: Reati violenti

LA CORTE D'APPELLO DI TORINO CONDANNA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO AL RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DELLE VITTIME DI REATI VIOLENTI ED INTENZIONALI

La Corte d'Appello di Torino ha confermato la sentenza di I grado che, avendo ravvisato la violazione dell'Italia nell'attuazione della direttiva 2004/80/CE relativa alle riparazioni dovute alle vittime di reati violenti, aveva già condannato la Presidenza del Consiglio al risarcimento dei danni subiti da una giovane a causa di ripetute violenze inflitte da due soggetti resisi poi latitanti. Di seguito la sentenza:


22/06/2011: Reati violenti

LO STRUPRO HA CONSEGUENZE CHE SI RIPERCUOTONO SU TUTTA LA VITA DELLA VITTIMA

Con sentenza n. 13611/2011 la Corte di Cassazione ha statuito che la vittima della violenza sessuale si trascinerà dietro per tutta la vita le conseguenze negative dello stupro come un “frammento di vita spezzato da cui con fatica proverà ad uscire” .


02/06/2011: Reati violenti

ALLA COMMISSIONE EUROPEA E’ STATA PRESENTATA UNA PROPOSTA DI DIRETTIVA PER UNA TUTELA UNICA DELLE VITTIME DEI REATI

La direttiva istituirebbe una tutela minima relativa alle vittime che possa garantire quest’ultime in tutti e 27 i Paesi membri Ue, il proposito che si intende perseguire è alla base dei principi che animano lo staff di Gestione Crediti Pubblici e del suo Legal Manager Avvocato Pietro L. Frisani il quale sostiene che vi debba essere sempre un intervento a tutela omogenea delle vittime di reati violenti.