09/10/2013: APPALTI E FORNITURE

TRENI IN RITARDO: RIMBORSO DOVUTO ANCHE PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE


19/09/2013: APPALTI E FORNITURE

RICONOSCIUTO A IMPRESA DANNO PER I RITARDI DELLA P.A.


06/02/2012: APPALTI E FORNITURE

MAGGIORE CONTROLLO E TRASPARENZA DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA IN MATERIA DI APPALTI

Il Consiglio dei Ministri in data 27 gennaio 2012 porterà in esame il nuovo pacchetto delle semplificazioni con il quale verranno introdotte numerose novità in ordine ai procedimenti amministrativi.


19/10/2011: APPALTI E FORNITURE

LA P.A. PAGA IN MEDIA CON RITARDI CHE SUPERANO I 143 GIORNI

La situazione è in continuo peggioramento, complice la crisi economica.


03/01/2011: APPALTI E FORNITURE

ANCHE ASSOSISTEMA DENUNCIA GLI INCREDIBILI RITARDI NEI PAGAMENTI DA PARTE DELLA P.A.


19/11/2010: APPALTI E FORNITURE

BLOCCATE LE PROCEDURE ESECUTIVE CONTRO ASL ED OSPEDALI


11/11/2010: APPALTI E FORNITURE

ANCHE L'EUROPA INTERVIENE SUL RITARDO NEI PAGAMENTI

Con l'accordo del 13 settembre 2010 fra Parlamento e Consiglio europeo è stato stabilito che il termine standard per i pagamenti delle aziende deve essere di 30 giorni, elevato a 60 in caso di pubbliche amministrazioni, con previsione di interessi ad un tasso pari a quello di riferimento maggiorato dell8% in caso di ritardo nonché di euro 40 a titolo di spese di recupero.


23/04/2010: APPALTI E FORNITURE

LA P.A NON PUO' MODIFICARE UNILATERALMENTE I TERMINI DI PAGAMENTO AI FORNITORI O GLI INTERESSI DA CORRISPONDERE A GLI STESSI

Con sentenza n. 1885 del 01 aprile 2010 la V Sez. del Consiglio di Stato ha statuito che qualora manchi accordo tra l'amministrazione ed il fornitore la P.A. non può incidere sui diritti di quest'ultimo ledendone la posizione soggettiva. La line di principio è quella che da sempre ha animato lo spirito dello staff Gestione Crediti Pubblici coordinato dall'Avv. Pietro Frisani ed invero le amministrazioni appaltanti non possono in via autoritativa ed unilaterale modificare i termini di pagamento e la misura degli interessi di mora stabiliti dal D.lgs n. 231/2002 il quale prevede comunque la possibilità di contrattare nelle procedure negoziate e nei cottimi fiduciari.


01/04/2010: APPALTI E FORNITURE

IL RITO SPECIALE EX AR. 2 L. 1034/1971 SI LIMTA AL SOLO ACCERTAMENTO DELL'OBBLIGO DELLA P.A. DI PROVVEDERE.

La seconda sezione del TAR Veneto con la pronuncia n. 440 dell'11 febbraio 2010 ha confermato un orientamento giurisprudenziale ormai consolidato ovvero che la richiesta e l'esame di domande ulteriori e diverse da quella dell'obbligo di provvedere a carico dell'amministrazione devono essere avanzate nell'ambito del rito ordinario, in pubblica udienza e non in camera di consiglio.


11/03/2010: APPALTI E FORNITURE

LA P.A. NON HA IL POTERE  DI MODIFICARE LE CONDIZIONI NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI E LA COMPLESSITA' DELLE PROCEDURE NON GIUSTIFICA ALCUNA DEROGA    

Sono nulle le clausole del bando di gara che modificano il termine di pagamento del corrispettivo, la decorrenza e la misura degli interessi moratori.


10/11/2009: APPALTI E FORNITURE

RICONOSCIUTO DANNO DA LESIONE DI IMMAGINE AD IMPRESA IN CONSEGUENZA DELLA MANCATA AGGIUDICAZIONE DI UN APPALTO

Il Consiglio di Stato con la sentenza 2751/08 ha riconosciuto la possibilità di liquidare un danno da immagine alla impresa che abbia partecipato ad un appalto e no se lo sia aggiudicato a seguito di un comportamento illegittimo della stazione appaltante